Poche parole e semplici sguardi nel rinnovo del tecnico che ha guidato la Meta nella grande scalata in Serie A. Per Samperi sarà il quarto campionato alla guida della società del duo Musumeci-Marletta

La Meta C5 comunica di aver trovato l’accordo per la storica stagione in Serie A con l’allenatore Salvo Samperi. Una decisione che inorgoglisce tutta la società puntese, per un’intesa subito trovata e consolidata dalla unità d’intenti dinanzi alla voglia di continuare a stupire nel difficile teatro della Serie A.

Il primo e doveroso tassello della prossima stagione, una delle fondamenta da cui ripartire. Per Salvo Samperi sarà il quarto campionato consecutivo alla guida del club puntese, con due promozioni conquistate in tre anni. 50 le vittorie ottenute sulla panchina della Meta tra Campionato e Coppa Italia in tre campionati e la consapevolezza di aver costruito in sinergia con la società un progetto tecnico importante che merita inevitabile continuità

“Era una riconferma per noi doverosa – afferma il team manager Daniele Giuffrida – era il primo passo per partire nel migliore dei modi in questa storica stagione, proprio con l’uomo che ha reso possibile, con la sinergia di tutto lo staff, questo straordinario traguardo conquistato dopo una scalata che ha portato il nostro club dalla serie B alla massima categoria. Oggi siamo più convinti che mai – chiude Daniele Giuffrida – contenti e orgogliosi di avere un allenatore preparato, meticoloso e soprattutto catanese al comando della nostra nuova storica avventura in serie A”

“Alle parole del team manager Daniele Giuffrida seguono proprio quelle di Salvo Samperi: “Sono felice di poter continuare questo percorso iniziato ormai più di tre anni fa alla guida della Meta – chiosa Samperi – Ringrazio i Presidenti Musumeci e Marletta e il team manager Daniele Giuffrida per la fiducia dimostrata nei miei confronti e nel progetto tecnico che stiamo cercando di portare avanti anno dopo anno. Sarà la mia prima stagione in serie A e per questo io e il mio staff, ripartiremo sin da adesso, creando un progetto solido che necessita del massimo impegno nella costruzione  della squadra e nell’organizzazione di quella che sarà una stagione molto impegnativa e stimolante”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.