Ci hanno provato, ma non sono riusciti a portare a casa nemmeno un punto. Nell’anticipo della nona giornata del Campionato di Serie A2 Credem Banca 18/19che ha visto Elios Messaggerie Cataniaimpegnata contro la Videx Grottazzolinain uno scontro diretto, i rossazzurri non sono riusciti ad imporsi che in un unico set, soccombendo al gioco, molto più incisivo, dei padroni di casa che si sono aggiudicati il match per 3-1. Uno scontro che, già alla vigilia, si era preannunciato come adrenalinico, di fatto però i rossazzurri, tranne che per il secondo set, dove sono riusciti ad andare avanti fin da subito, non sono riusciti mai ad essere veramente incisivi, con una serie di errori che hanno costretto coach Puleo, oltre che ad affidarsi al suo sestetto titolare, a dare fondo a quasi tutta la panchina, per dare il tutto per tutto e cercare di portare a casa anche il terzo set, con un cambio in regia Finoli/Petrone.

In campo, al fischio d’inizio, è scesa la solita formazione, al palleggio il capitano Juan Ignacio Finoli, di diagonale Cesare Gradi, al centro Federico Mazza e Filippo Porcello, reparto schiacciatori fatto da Dusan Bonacic e Francesco Corrado, Francesco Pricoco nel ruolo di libero. Ma il primo set, dopo una di perfetto equilibrio, è stato catalizzato dalla Videx (23-12). Nella parte conclusiva del set i rossazzurri hanno ripreso a farsi sotto. Ci pensa Mazza a sbloccare la tensione (23-13) e poi Gradi che mette a terra una bomba delle sue (23-14). Ma non basta.

La scia di positività prosegue nel secondo set. Subito i rossazzurri mettono il piede sull’acceleratore e quando arriva un ace di Bonacic le distanze tra le due squadre sono cinque (5-10). Nonostante la Videx si rifaccia sotto (17-19) il vantaggio è sempre rossazzurro. Più avanti è Finoli ad aprire per Bonacic, che passa all’esterno del muro e chiude in mezzo al campo una palla impossibile da difendere (18-21) In campo arriva il giovane Sergio Petrone, il suo servizio è impeccabile per due turni di battuta in uno dei quali conquista un ace (18-23). Chiude il cileno con una gran botta in diagonale.

Nel terzo setritorna l’equilibrio, ma sono tanti gli errori, da parte di entrambe le formazioni. La Videx riesce ad allungare (11-8). Il primo cambio palla conquistato esce dalle mani di Bonacic (15-10). Subito dopo Finoli va in battuta e sbaglia (16-10) è allora che Puleo lo richiama in panchina e lo sostituisce con il secondo palleggiatore, Petrone, che subito mette la palla nelle mani di Porcello (16-11). Riprendere la Videx è impossibile, nonostante le gran botte di Corrado da posto quattro (17-13 e 20-15) e gli attacchi di Gradi (24-18).

Nel quarto setin campo rientra il sestetto iniziale e si proceda con un iniziale equilibro, la Videx riesce a conquistare tre break (15-12). I rossazzurri ci provano e accorciano le distanze. Ma il vantaggio casalingo torna. Puleo prova a mttere Finoli in posizione da opposto e Petrone al palleggio, ma nonostante l’argentino attacchi da posto quattro la palla non rimane in campo (24-17). Chiude Simone Calarco che consegna la vittoria ai suoi (25-18).

Per coach Puleo la vera assente in campo è stata l’attenzione: “Fino all’11-11 del terzo set ce la stavamo giocando, stessa cosa al 15-15 del quarto. Ma una serie di eventi hanno tagliato le gambe alla nostra concentrazione”.  Prossimo incontro, un’altra partita fuori casa, quella di sabato otto dicembre, alle ore 17:00 sul campo del Club Italia Crai Roma, una partita che però coach Puleo non vuole definire come tappa fondamentale di questo percorso di andata: “Prima dobbiamo capire chi siamo, quando lo sapremo potremo parlare di tappe fondamentali”.

Videx Grottazzolina – Elios Messaggerie Catania 3-1 (25-17, 20-25, 25-18, 25-18)
Videx Grottazzolina: Marchiani 2, Vecchi 17, Gaspari 5, Calarco 18, Centelles Rosales 16, Cubito 4, Vallese (L), Romiti (L), Minnoni 0, Pulcini 0. N.E. Di Bonaventura, Romagnoli. All. Ortenzi.
Elios Messaggerie Catania: Finoli 5, Bonacic 13, Porcello 9, Gradi 8, Corrado 10, Mazza 7, De Costa (L), Pricoco (L), Chillemi 0, Reina 0, Petrone 1. N.E. Barbera. All. Puleo.
ARBITRI: Selmi, Laghi.
NOTE – durata set: 22′, 26′, 24′, 26′; tot: 98′.

Mariangela Di Stefano 
Ufficio Stampa Elios Messaggerie Catania

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.