Alle ore 14:30 di questo pomeriggio a “Torre del Grifo 3” sono scese in campo le due compagini del Catania allenata da mister Russo e il Rende di mister Perrone. Di seguito ecco come  è andata.

Al 1′ azione insistita di Castiglia, il terzino destro rossazzurro appoggia per Di Stefano, palla a Rossitto che calcia in porta e arriva subito il vantaggio per il Catania. Spreca il Catania poco dopo: Licciardello davanti al portiere si fa respingere la palla dallo stesso Carbone. Al 15′ raddoppio per i padroni di casa con Di Stefano che servito da Rossitto, si gira in area spalle alle porta e fulmina l’estremo difensore calabrese.

Al 20′ reagisce il Rende con un tiro dalla distanza che termina fuori, poi Mazzotta poco dopo, da azione d’angolo, riceve palla in area e tira di poco a lato. Al 27′ il 2002 Mazzotta su punizione batte Fabiani e accorcia le distanze. Passa qualche minuto e il Rende batte un corner, palla in area catanese e Manniti di testa batte Fabiani. Il primo tempo termina con il punteggio di Catania 2 Rende 2. Buon Catania nei primi 15 minuti, ma gli ospiti hanno saputo reagire alla grande al doppio svantaggio.

Nella ripresa gli etnei attaccano soprattutto con Di Stefano e Rossitto e proprio Di Stefano colpisce una traversa. Aiello per il Rende tenta una conclusione pericolosa che termina fuori di poco e al 72′ arriva il 3-2 con Pecorino che spiazza il portiere con un bel sinistro. Il Rende ci prova con varie conclusioni anche nel finale, ma al termine della gara il risultato finale dice 3-2 per il Catania.

In classifica i siciliani salgono a 23 punti, mentre la Reggina resta prima a 25. Il Rende resta a 12, ma quest’oggi al centro sportivo “Torre del Grifo 3” la squadra calabrese non ha affatto demeritato tenendo testa ad una delle corazzate dell’intera categoria che ha subito finora solo 7 reti.