La Berretti del Catania espugna in rimonta il “Morera” e centra la terza vittoria nella fase finale della competizione, quattordicesimo successo stagionale (sesto in trasferta); dopo il 3-1 inflitto alla Viterbese Castrense nel match d’andata, i giovani rossazzurri s’impongono per 2-1 a Capranica ed irrompono nel ristretto gruppo delle quattro formazioni più forti della categoria, giungendo in semifinale. Il risultato della partita giocata la settimana scorsa a Torre del Grifo, pur rappresentando un significativo vantaggio, non metteva certamente al riparo la formazione allenata da Orazio Russo, provata in avvio dall’accelerazione laziale; dopo il gol dell’1-0, firmato da Matteo Menghi, qualificazione nuovamente in bilico al momento della concessione del rigore del possibile 2-0: al 29°, prodezza decisiva dell’estremo difensore rossazzurro Damiano Fabiani, capace d’ipnotizzare Capparella e propiziare così la rimonta. Al 40°, atterramento di Liguori in area gialloblù e penalty per il Catania: Gian Marco Distefano pareggia i conti trasformando con freddezza e siglando così il suo ventunesimo gol stagionale, nono dal dischetto. Il bomber catanese, ancora una volta straordinario, offre poi l’assist dell’1-2 a Luigi Rossitto, abile e lesto a siglare la sua quinta rete nell’arco dell’annata, prima nella fase finale. Prima dell’intervallo, palo di Liguori e marcatura di Palermo non convalidata. Nella ripresa, la squadra dell’Elefante sfiora il terzo acuto e gestisce senza affanno. La grande prova di qualità, intelligenza e maturità del gruppo merita un convinto plauso. Espulsi, allo scadere, il viterbese Canestrelli e Simone Giuffrida. Orazio Russo commenta: “Siamo molto felici, la nostra è stata una prova di forza. Non era facile, la Viterbese è una squadra tosta ed è partita con decisione all’attacco nel tentativo di recuperare. Dopo il gol dell’1-0, abbiamo subito il loro forcing: credevano nella qualificazione e spingevano moltissimo: è stato concesso un rigore, a mio avviso molto dubbio e generoso come accaduto all’andata, ma il nostro Fabiani si è esibito in una grande e difficilissima parata, davvero una bella prodezza. Dopo il pericolo scampato c’è stata la svolta: abbiamo giocato soltanto noi, Distefano ha realizzato con freddezza il penalty ed il vantaggio è stato frutto di una splendida giocata dei tre davanti, preceduta e seguita da altre notevoli occasioni.  Nel secondo tempo le condizioni del campo, al limite della praticabilità, sono ulteriormente peggiorate ma i ragazzi hanno interpretato al meglio la gara, a quel punto combattuta a centrocampo e con poche occasioni da una parte e dall’altra. Andiamo avanti partita dopo partita, adesso: pensiamo al match d’andata della semifinale. Complimenti ai ragazzi, hanno messo in campo qualità e carattere. L’entusiasmo è a mille ma da lunedì ci alleniamo con un pensiero differente, la prossima gara. Siamo tra le prime quattro ma non è tempo di bilanci: questa qualificazione, infatti, rappresenta da una parte un motivo d’orgoglio ma dall’altra e soprattutto uno stimolo ancora maggiore”. In semifinale, Catania-Ternana: gara d’andata a Torre del Grifo sabato 25 maggio, ritorno in Umbria sabato 1° giugno.

Campionato Nazionale “Dante Berretti” 2018/19 – Fase Finale                                

Quarti di finale – Ritorno 

Stadio Comunale “Manlio Morera” di Capranica

VITERBESE CASTRENSE-CATANIA 1-2

Reti: pt 22° M.Menghi, 40° Distefano su rigore, 44° Rossitto.

VITERBESE CASTRENSE: Bertolini; Del Prete (1°st Fondi), Franco (40°st Massaccesi), Canestrelli, Lu. Ricci, Giannetti, Covarelli (1°st Rizzo), E.Menghi (11°st Socciarelli), M.Menghi (28°st Stefani), Capparella, Vari. A disposizione: Le.Ricci; Nunzi, Carinella, Zanon, Ferramisco, Labate. Allenatore: Boccolini.

CATANIA: Fabiani; Castiglia, Escu, Lombardo, Pino, Cucuzza (31°st Popolo), Distefano (45°st Ramella), Palermo (13°st G.Giuffrida)Liguori (45°st G.Giuffrida), Molinari (13°st Panebianco), Rossitto. A disposizione: Amata; Trovato. Allenatore: Russo. 

AMMONITI: Giannetti (V); Castiglia, Palermo e Panebianco (C).

ESPULSI Canestrelli e S.Giuffrida al 48°st.

RECUPERO: pt 3′, st 5′.

ARBITRO: Pascarella di Nocera Inferiore.

ASSISTENTI: Pellino di Frattamaggiore e Piedipalumbo di Torre Annunziata.

Default Comments (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.